Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipi Suspend isse ultrices hendrerit nunc vitae vel a sodales. Ac lectus vel risus suscipit venenatis.

Cerca

Shop

BOX FIRENZE M – Gioielli d’arte e sapori

83,00 IVA inclusa

L’olio delle colline di Leonardo, gli spaghetti di un antico pastificio chiantigiano,  i preziosi e dolci frutti dei rovi raccolti in collina, il biscotto di un vecchio forno del Mercato di Sant’Ambrogio, i latticini e il marrone del Mugello, il caffè che profuma l’aria dell’Oltrarno, il vino dei colli di Fiesole. Firenze è davvero bella. E buona!

SPEDIZIONE GRATUITA

Info
Categoria:

Descrizione

Firenze è la culla del Rinascimento. È anche il luogo dove la lingua italiana ha iniziato a far crescere le sue radici ed è fiorita nell’opera di Dante: è terra di bellezza e cultura. Firenze è anche territorio ricco di bontà, uniche e speciali. È così che dalle vie del centro, tra un vecchio biscottificio e una torrefazione storica, ci si perde nel verde, in cerca di rovi da cui raccogliere frutti succosi già usati nelle ricette rinascimentali delle confetture. Il cammino prosegue e ci si lascia accarezzare dalle colline di Vinci – quelle in cui passeggiava Leonardo – su cui si distendono a vista d’occhio gli uliveti, per poi spostarsi un po’ più a sud e scoprire una birra che rende omaggio ai quattro colori del calcio storico fiorentino. A poco a poco ci addentriamo in un territorio ricco di eccellenze: ecco il Chianti, dove ci accolgono racconti di antichi pastai ed esperti di uva lasciata appassire.

È il momento di esplorare le balze del Valdarno – che si dice facciano da sfondo alla Monna Lisa – tra campi curati alla perfezione dalla mano dell’uomo e dedicati ad un fagiolo dalla bontà davvero magica, fino a ritrovarci nella vallata del Mugello, scoprendo la sapidità dolce e naturale del marrone – ancora più buono di una castagna! – e di uno snack a base di latticini derivanti dall’allevamento estensivo su questi immensi campi. È ora di tornare verso Firenze. Dall’alto dei colli si intravedono la cupola del Brunelleschi, il campanile di Giotto e la cattedrale di Santa Maria del Fiore. È proprio dalla collina di Fiesole che ci godiamo questo panorama con in mano un calice di vino rosso prodotto in un vigneto di zona.

Brindiamo a Firenze e a tutto quello che ha da offrire ai nostri occhi e alle nostre gole. Brindiamo a questo primo viaggio di Radici Italiane fatto di persone, territori e specialità!

Elenco prodotti

Extravergine e biologico. Nasce da olive raccolte a mano nel territorio di Vinci, patria del genio di Leonardo. Il suo colore verde-oro garantisce che le olive sono raccolte al giusto livello di maturazione, la sua leggera opacità è indice di genuinità e rispetto della materia prima. Il modo migliore di gustarlo? Su una fetta di pane abbrustolita, per apprezzarne a pieno profumo e sapore.

Clicca qui per scoprire dove e come si fa questo prodotto!

Solo grano italiano selezionato, un glutine di alta qualità, essiccazione naturale a bassa temperatura. È così che nascono gli Spaghettoni Fabbri. Trafilati al bronzo così come qualità e tradizione vogliono, la loro caratteristica ruvidità deriva dai macchinari per la produzione – gli stessi utilizzati dagli anni ’50 – e permette alla pasta di assorbire maggiormente il sugo. Gli Spaghettoni sono gustosissimi anche con un filo d’olio. Lo sentite il profumo del grano?

Clicca qui per scoprire dove e come si fa questo prodotto!

Profumatissima, deliziosa e senza coloranti né conservanti. La confettura extra di Pure Stagioni nasce da more raccolte nei boschi del territorio fiorentino da luglio a settembre e subito lavorate, per preservare al meglio tutto il loro aroma e sapore. Naturale al 100%, contiene l’86% di frutta, ricca di vitamine e antiossidanti. È perfetta quando si ha voglia di un momento dolce o anche salato: abbinata ai formaggi stagionati sprigiona tutta la sua morbidezza gustosa.

Clicca qui per scoprire dove e come si fa questo prodotto!

Fragranti, morbidi, intensi. I brutti buoni al pistacchio del Biscottificio Leonardo nascono nel cuore di Firenze. Il forno si affaccia sul Mercato di Sant’Ambrogio ed è attivo da più di un secolo. La loro ricetta è custodita segretamente: sappiamo solo che all’impasto di lievito madre si aggiungono mandorle di prima scelta e pistacchio siciliano, aggiungendo un tocco di dolcezza e aromaticità. Buonissimi – e non bruttissimi – già da soli, sono meravigliosi se accompagnati da un buon vin santo.

Clicca qui per scoprire dove e come si fa questo prodotto!

Croccante, sfiziosa, saporita. La croccantella nasce in una fattoria storica, nei cui campi vengono allevati bovini tutti nati in loco e alimentati con foraggi coltivati biologicamente. Con il latte prodotto in maniera ecocompatibile viene dato vita al Gran Mugello Ubaldino, formaggio stagionato in grotta dai 12 ai 24 mesi, che dà alla croccantella un sapore davvero unico. Ancora più speciale con un bicchiere di vino rosso corposo.

Clicca qui per scoprire dove e come si fa questo prodotto!

Dolce, golosa, sana. Siamo nel Mugello, territorio dove i castagni regalano da secoli all’uomo il loro frutto più prezioso: il marrone. Raccolto con cura e selezionato due volte – in marroneta e dopo l’essiccazione, come insegna questa cultura millenaria – i marroni del Mugello IGP sono protagonisti indiscussi di questa crema spalmabile, ingentilita solo con zucchero di canna e bacche di vaniglia. L'ideale per una colazione sana.

Clicca qui per scoprire dove e come si fa questo prodotto!

Intenso, aromatico, imperdibile. Il "10+1" è un omaggio alla tradizione dell’espresso italiano. La miscela comprende dieci varietà di caffè Arabica in grani di altissima qualità e una varietà di tipo Robusta, che le conferiscono un gusto vellutato ed incredibilmente persistente. Merito dell’esperienza e della cultura del caffè che da sempre lega i profumati chicchi alla torrefazione Piansa. Un profumo irresistibile, un aroma inconfondibile.

Clicca qui per scoprire dove e come si fa questo prodotto!

Sangiovese, Canaiolo, Cabernet Sauvignon e Franc. Questi i vitigni che danno vita al Chianti DOCG della Fattoria Montereggi. Le viti si stendono sulle colline che abbracciano Fiesole, quel Mons Regis (Monte del Re) che ha visto nascere la fattoria e iniziare la produzione di vino quasi un secolo fa. Fresco e succoso, con un tannino morbido, il rubino brillante di questo Chianti è ipnotico. Quasi quanto il sapore.

Clicca qui per scoprire dove e come si fa questo prodotto!

Lista ingredienti

Download